Alfabeto glagolitico

Questo alfabeto è il più antico conosciuto di tipo slavo . Si narra che sia stato creato dai due fratelli missionari Cirillo e Metodio. Questi avevano al necessità di  tradurre testi sacri  in antico slavo ecclesiastico. La comparsa si data intorno al 850. Il nome può derivare da glagolŭ (verbo), oppure da glagolati (parlare). Ci sono varianti dell’alfabeto e i suoi segni possono, alcuni, derivare da grafemi del corsivo medievale greco; altri dall'alfabeto ebraico. L’alfabeto è scomparso in tutti i popoli slavi ed è stato sostituito dal cirillico; rimane in uso  nella liturgia in Croazia. L’alfabeto è stato chiamato in maniera differente nel corso del tempo perché diverse sono state le attribuzioni della sua nascita. Così fu denominato Alphabetum Hieronymianum da chi riconosceva in Sofronio Eusebio Girolamo l'inventore. Altri nomi sono stati: Alphabetum IllyricumAlphabetum Illyricum Sclavorum, Bukvitsa, Bukvica, Buchuiza. Attualmente nelle lingue slave ha questi nomi: 

Nessun commento: